Sonic: Il Film – Impressioni da videogiocatore

Sonic: Il Film – Impressioni da videogiocatore

15 Febbraio 2020 0 Di Nightshadow
Sonic, Sonic: Il Film – Impressioni da videogiocatore Listen to this article

In questo articolo si parlerà delle impressioni sul film di Sonic, uscito in questi giorni, dal punto di vista di un videogiocatore affezionato.

 

Lo ammetto, aspettavo da anni l’uscita di un film di Sonic, forse più dei videogiochi dedicati al porcospino blu. Ora che ho avuto l’occasione di guardarlo in anteprima stampa, posso finalmente dare delle opinioni (quindi non è una vera e propria recensione) su quest’opera cinematografica che, seppur criticata dalla stampa internazionale, riesce a intrattenere e divertire.

Una premessa è doverosa: Sonic – Il Film mira principalmente al pubblico dei più piccoli ed è evidente fin dall’inizio. Questo non vuol dire che sia un film che intrattiene solo quella fascia di persone,anzi riesce a coinvolgere anche i “veterani” della saga come me. E un’altra premessa è in arrivo: non sono un appassionato di film a tal punto da entrare in tecnicismi che non mi competono.

Di fatti, questa non si pone come una recensione, ma come delle impressoni o comunque opinioni da videogiocatore incallito della serie.

 

Non appena è iniziato il film, ho subito riconosciuto degli elementi familiari come il logo Paramount (società produttrice) che al posto delle classiche stelle ha gli anelli del videogioco. Oltre poi al logo SEGA che viene composto man mano dalle immagini di tutti i grandi successi dell’azienda, come Alex Kidd ad esempio.

Sonic, Sonic: Il Film – Impressioni da videogiocatore

La trama,ovviamente, si distacca molto da quella dei videogiochi dedicati a Sonic partendo con un incipit narrativo volto a giustificare il contatto del porcospino con gli esseri umani.

Sonic (doppiato dal bravissimo Renato Novara) parla in prima persona al pubblico, raccontando la sua infanzia e il suo luogo preferito ovvero Green Hill, di come si sia divertito a scorazzare per la città mosso dal suo senso di libertà sotto gli occhi vigili di Longclaw (un gufo femmina), suo angelo custode.

Sonic, Sonic: Il Film – Impressioni da videogiocatore

La sua spensieratezza però finisce quando un giorno, dei brutti ceffi armati attirati dai suoi poteri, vogliono rapirlo e fargli del male, così lui è costretto a scappare da quel mondo e grazie agli anelli viene portato sul pianeta Terra. Inizialmente sarà un trauma, ma successivamente arriverà a Green Hills, piccola cittadina americana dove conoscerà lo sceriffo Tom Wachowski senza che lui lo sappia!

Infatti,uno dei temi centrali del film è proprio la costante solitudine di Sonic, costretto a nascondersi in una grotta che lui ha adibito a casa con poster e cianfrusaglie varie, per paura di essere catturato. Quando poteva, si è recato a casa di Tom per sbirciare dalla finestra guardando magari lo stesso film che l’inconsapevole sceriffo vedeva con la fidanzata. Così il nostro protagonista,in un primo momento è spinto dalla convinzione di aver trovato un amico, ma dopo effettivamente si rende conto di non avere proprio nessuno. Questa sua rabbia lo porta a covare un’energia potentissima che, esplodendo, causa un blackout in tutto il mondo. Il governo non sta con le mani in mano e ingaggia il dottore con il più alto QI: Dr. Robotnik (Eggman)interpretato dal bravissimo Jim Carrey. Da qui,inizia la caccia a Sonic.

Sonic, Sonic: Il Film – Impressioni da videogiocatore

Non sarò eccessivamente prolisso sulla trama,che in quanto a originalità non brilla, ma riesce comunque a coinvolgere e a giustificare le tante avventure che Sonic insieme a Tom e ad altri personaggi vivrà nel corso del film. Pur puntando ad un pubblico di più piccoli, i videogiocatori più affezionati riconosceranno comunque tanti riferimenti ed elementi del videogioco originale e l’esperienza generale risulterà piuttosto gradevole. Un altro tema centrale che poi effettivamente viene toccato anche negli anime di Sonic è quello dell’amicizia, molto importante per il protagonista, alla ricerca di un vero amico che sembra non trovare mai. L’unione fa la forza, è sempre stato questo il messaggio di Sonic.

Devo riconoscere che l’interpretazione di Jim Carrey è stata a dir poco eccezionale, secondo il mio parere. Si è calato perfettamente nella parte del bizzarro Eggman, raccogliendone tutte le caratteristiche eccentriche.

Sulla resa prettamente visiva del film c’è poco da dire: è un film costruito bene con effetti speciali ben realizzati, una scenografia non ricchissima ma sicuramente più vasta rispetto ad altri film tratti da videogiochi. Il design di Sonic che aveva fatto storcere il naso è stato ovviamente rivisto, regalando ai fan una ricostruzione fedele della mascotte SEGA.

Sonic, Sonic: Il Film – Impressioni da videogiocatore

L’evoluzione dei personaggi tuttavia non è più di tanto approfondita, quindi alcune situazioni sono state velocizzate o comunque ci si è focalizzati poco, anche se personalmente mi sarebbe piaciuto saperne di più su alcuni punti “irrisolti” della trama. Ciò non inficia la godibilità che rimane alta e il film scorre veloce e non si può non apprezzare l’ingenua bontà di Sonic in alcune situazioni che strapperà un sorriso anche ai più grandi.

Ho apprezzato tantissimo alcune canzoni provenienti dai videogiochi, oltre che la ricca selezione di brani che compongono la colonna sonora,come Speed Me Up,Make You Feel My Love di Adele e tanti altri.

Il film non è esente da difetti che vengono fuori già dopo i primi minuti. Come detto prima,la trama non colpisce e sopratutto mi è parsa palesemente una mera forzatura per permettere a Sonic di andare sulla Terra. Altro problema, i personaggi che sono nuovi in questo lungometraggio sono facilmente dimenticabili, anche lo stesso Tom, ricadendo in alcuni classici cliché di buonismo forzato.Anche la sua fidanzata, Maddie, è più che dimenticabile.

I film tratti dai videogiochi solitamente non sono quasi mai all’altezza delle aspettative o comunque di certi standard qualitativi, invece Sonic Il Film inverte questa tendenza regalando una discreta qualità, velocità e divertimento facendo ben sperare per un seguito (occhio alle scene post-credit!) che spero venga realizzato.

Da appassionato di Sonic, consiglio la visione del film, anche per farsi un’idea del futuro del porcospino blu e dei suoi compagni.