‘TITANS’ – Il Falco e la Colomba, la recensione dell’episodio 02

Eccoci di nuovo a parlare di TITANS, dopo aver recensito il primo episodio (clicca qui per leggere la recensione). Brad Anderson dirige anche il secondo: “Il Falco e la Colomba”.

Si preme un po’ sull’acceleratore. Conosciamo il Falco e la Colomba, due personaggi che contribuiscono a creare una tensione emotiva fra il presente e il passato, oltre a delineare ancora maggiormente quanto sia tenebroso e violento l’universo di TITANS. La musica continua ad essere elemento cardine e particolarmente espressivo di questa saga DC Comics che non ha nulla da invidiare alla migliore narrativa di un Mark Millar e del suo interessantissimo Millarword, tra l’altro sotto contratto con Netflix come vi avevamo segnalato nell’articolo sulle novità all’orizzonte, e dal quale ci aspettiamo produzioni come minimo del livello di TITANS!

Ne “Il Falco e la Colomba” si aggiungono personaggi (molto interessanti anche quelli dalla parte dei “cattivi”) così come altri vengono lasciati in sospeso creando suspance. Apprezzabile la scelta narrativa di presentare alla fine del primo episodio il personaggio di Gar Logan /Beast Boy, nonostante in questa seconda puntata non vi sia alcuna traccia di lui, tanto quanto di Kory Anders. Ma ben vengano una narrazione frammentaria e la noncuranza nel sospendere una linea narrativa per seguirne un’altra. Osserviamo ricomporre, poco a poco, l’intero puzzle.

Dick Grayson / Robin è tremendamente in conflitto con se stesso e con il mondo. Un supereroe cupo, disperato, sofferente, che non si sente all’altezza, e che allo stesso tempo agisce violentemente in modo non dissimile dai criminali che combatte. E’ questo un elemento estremamente interessante di TITANS, soprattutto perchè tutti i personaggi sono in bilico, in crisi, e devono ancora capire chi sono. Questo secondo episodio ha confermato scelte narrative coraggiose in un epoca in cui si tende sempre a raccontare tutto in modo ultra-lineare, infantile.

Un applauso inoltre per le coreografie delle scene di azione.

È un’opera corale questa: ogni personaggio ha un ruolo importante per cui ci aspettiamo che anche nei prossimi episodi non incontreremo necessariamente ciascuno dei personaggi principali. Forse nemmeno quando si formerà ufficialmente il gruppo li vedremo tutti insieme in ogni episodio! (perchè è chiaro che questa serie racconta le origini dei TITANS). Ma poco ci interessa se avremo conferma o meno delle nostre supposizioni. Ora quel che ci interessa di più è soltanto vedere il terzo episodio.

A presto per parlare del terzo episodio di TITANS!

Link Correlati:

‘TITANS’, una serie che spacca? La nostra recensione dell’episodio 01

‘TITANS’ – Origini, recensiamo l’episodio 03 della serie DC!

Chi è l'autore: Orpheus
Dalla tenera età di 7 anni suona, legge, guarda film, scrive, pensa, sente e ogni tanto fa qualcos'altro.

Partecipa!

Get Connected!

Come and join our community. Expand your network and get to know new people!

Commenti

Ancora nessun commento