Songbird Symphony Key Art

Songbird Symphony: La recensione

Abbiamo provato il titolo realizzato dallo sviluppatore indipendente Joysteak Studios, Songbird Symphony, uscito lo scorso 25 luglio su PC, PS4 e Nintendo Switch, e questa è la nostra recensione.

Combinando il genere puzzle-platform con le meccaniche “repeat-after-me” dei rhythm games, Songbird Symphony è un’avventura musicale in pixel art di stampo disneyano che racconta la storia di giovane uccellino di nome Birb che lascia le comodità del suo nido per avventurarsi nel mondo esterno e scoprire la sua vera identità. Sulla sua strada incontrerà i numerosi pennuti che popolano la foresta e da loro imparerà a cantare, svelando infine quello che sarà il suo destino.

Songbird Symphony Screenshot 01

Il giovane Birb è un orfanello trovato e cresciuto da un eccentrico pavone, Uncle Pea. Un giorno, dopo aver appreso alcuni simpatici passi di danza dal suo zio adottivo, Birb inizia a capire che non è un pavone come il suo amato zio e decide a malincuore di abbandonare la sicurezza del suo nido per scoprire quale sia la sua vera famiglia. Nella foresta incontrerà il saggio Gufo che gli offrirà preziosi consigli su cosa fare e dove andare per scoprire la verità sulle sue origini.

Songbird Symphony Screenshot 01

Con fortezze medievali popolate da galline e labirinti di tubi costruiti dai pinguini ballerini delle montagne, il mondo di Songbird Symphony è una vera delizia per gli occhi, tutto da esplorare e con segreti e nuove sfide in ogni area. Gli abitanti della foresta poi avranno degli incarichi per Birb, che sarà ben felice di prendersi una pausa dalla sua missione principale per aiutare chi si trova in difficoltà.

Songbird Symphony Screenshot 03

L’allegria delle ambientazioni e dei personaggi e la semplicità del gameplay, rendono il titolo adatto a tutti, anche se padroneggiare i brani richiederà del tempo. Nel corso della sua avventura, infatti, Birb imparerà 6 diverse note che, nel nostro caso su PS4, corrispondono ai 3 tasti del D-Pad (Su, Destra e Sinistra) e a 3 tasti funzione (triangolo, quadrato e cerchio, con la X preposta al salto nelle fasi platform).

Arriviamo dunque alle sezioni musicali in cui non dovremo fare altro che premere a tempo i pulsanti corrispondenti alle note a video. Queste sezioni non sono mai frustranti per il giocatore poiché sono divise in più strofe intervallate da segmenti cantati che servono al giocatore per riposare le dita e prepararsi ad una nuova ondata di note. Inoltre sbagliare un gran numero di note non porta al fallimento della canzone e consente comunque il proseguo della storia, con la possibilità, anche in un secondo momento, di ripetere ogni singolo brano per migliorare il punteggio ottenuto.

Songbird Symphony Screenshot 04

Le simpaticissime e divertenti battaglie musicali hanno però un difetto: le colorate animazioni in background distraggono in più di un’occasione il giocatore dalle note in arrivo, specialmente nelle fasi più concitate.

Le note che il piccolo Birb apprende durante la sua avventura, però, non gli saranno utili soltanto nelle battaglie musicali. Nelle sezioni esplorative dovrà cantare a tempo per attivare determinate piattaforme in modo da sbloccare nuove vie di passaggio oppure risolvere alcuni puzzle ambientali.

Songbird Symphony Screenshot 05

Il character design è al centro di Songbird Symphony, con personaggi ben caratterizzati e dialoghi sorprendentemente comici. Le diverse specie di pennuti hanno ognuna il proprio stile, dalla salsa all’hip hop e persino Birb, se lasciato da solo per troppo tempo, si cimenterà nella sua adorabile danza. Joysteak Studios ci ha messo veramente tanto cuore nel realizzare questo gioco, creando un mix di brani altamente energici con altri più cupi.

Purtroppo Songbird Symphony è un titolo breve, che può essere tranquillamente portato a termine in circa 5 ore, un tempo più che sufficiente per tutto ciò che il gioco ha da raccontare. Le attività secondarie sono brevi, semplici e mirate, senza lunghe e noiose commissioni o interminabili viaggi avanti e indietro tra le varie aree. Dall’inizio alla fine, il gioco è vissuto come una storia, con personaggi divertenti da incontrare lungo il proprio cammino, un mistero intrigante, dialoghi spassosi e la sincera determinazione del piccolo Birb.

Songbird Symphony Screenshot 06

Songbird Symphony

14.99 €
8

GAMEPLAY

8.0/10

CONTROLLI

9.0/10

LONGEVITÀ

6.0/10

GRAFICA

8.0/10

AUDIO

9.0/10

Pro

  • Sapiente fusione di generi
  • Ottima narrativa con personaggi ben caratterizzati
  • Colorato e bello da vedere
  • Sezioni musicali ben riuscite

Contro

  • Le animazioni in background possono distrarre dalle note
  • Serve moltissimo allenamento per padroneggiare ogni brano
Chi è l'autore: Canessio

Cresciuto con Crash Bandicoot e Pokemon.
Condivido la passione per i videogiochi con quella per il calcio e l'informatica.

Partecipa!

Get Connected!

Come and join our community. Expand your network and get to know new people!

Commenti

Ancora nessun commento