Yessgame

Dove Giocare è una cosa seria

PARLIAMONE

I peggiori 5 cattivi dei videogiochi: la mia classifica personale

Sharing is caring!

In questi giorni ho rigiocato qualche gioco con alcuni super-cattivi degni di nota e mi son detto: “Perché non stilare una classifica personale dei peggiori cattivi?” Ed eccola che arriva!

Oggi voglio proporre qualcosa di diverso dalle solite curiosità, oggi voglio dare risalto e rendere protagonisti quelli che di solito nei videogiochi fanno la parte dei “cattivi”.

Ho preso quelli che mi hanno colpito di più perché ben amalgamati nel contesto narrativo di un videogioco, perché con carisma da vendere e perché sotto sotto sono i peggiori con cui ho mai avuto a che fare.

Allora bando alle chiacchiere e iniziamo!

AL QUINTO POSTO ci va la vecchia conoscenza di tutti gli amanti di Call of Duty, ovvero Vladimir Makarov.

Antagonista principale di Modern Warfare 2 e Modern Warfare 3, uno stratega spietato e molto furbo. Spesso manipolatore e temuto dai nemici, punta a far giocare gli avversari seguendo le sue regole.

Per questo cattivone la guerra è un gioco e il sacrificio di esseri umani è il prezzo da pagare per raggiungere il suo scopo…vincere! 

Makarov è un valido antagonista, credibile. Diventato capo del Partito Ultra-Nazionalista russo riesce a scatenare uno scontro con gli U.S.A che si espanderà in tutta Europa.

“TUTTE LE GUERRE SI BASANO SULL’INGANNO” (onesto)

AL QUARTO POSTO troviamo il sempre pimpante Jack Il Bello.

Antagonista principale di Borderlands 2 si autoproclama dittatore di Pandora comandando con il pugno di ferro grazie al suo esercito di automi e robot dalle più svariate forme (scusa se è poco).

Gli scrupoli non sa cosa siano, Jack ha un ego smisurato tale da fargli costruire la sua base tra Pandora e la Luna in modo che lo sfondo lunare altro non sembra che il contorno di un enorme logo, quello della sua società.

Jack Il Bello soffre di bipolarismo, avvolte si perde in velleità, altre volte diventa estremamente violento.

Un nemico che durante le sparatorie e le sessioni di gioco interviene in lunghi monologhi che ne caratterizzano la personalità, attraverso discorsi coinvolgenti e avvolte divertenti che distraggono il giocatore nei momenti più coinvolgenti.

“NON FRAINTENDETEMI, È BELLO PENSARE CHE SIATE GLI EROI DI QUESTA AVVENTURA, MA NON LO SIETE. BENVENUTI SU PANDORA AMICI!” (gli onori di casa)

SI SALE SUL PODIO. LA TERZA POSIZIONE SPETTA DI DIRITTO A Tartarus.

Un nemico che si destreggia tra chi lo ama e chi lo odia. “Protagonsita-antagonista” della saga di Master Chief, ecco a voi il generale dei Brute in Halo 2 Tartarus.

Un cattivo degno di essere chiamato tale, forte, deciso e leale alla causa per cui combatte e ai suoi padroni (I Profeti). Il suo ingresso in campo capovolge tutto, con i Brute che levano gli Elite dal piedistallo provocando una forte guerra civile interna tra i Covenant che durerà anche nei titoli successivi della saga.

Nella modalità Leggendaria di Halo 2 è un boss estremamente difficile da sconfiggere. Personalmente proprio la difficoltà nello sconfiggere me l’ha fatto apprezzare molto.

“SARANNO I BRUTE,  NON GLI ELITE, A SCORTARE I PROFETI” (zi padrone)

LA SECONDA PIAZZA DEL PODIO VA PER RICORDO ED AFFETTO AD UN CARISSIMO CATTIVO un bell’applauso per il carissimo Dottor Neo Cortex! 

Quanti di voi non hanno a cuore questo cattivo? Entrato nella storia e nel cuore di molti noi videogiocatori in un modo speciale. Scienziato pazzo, eterno antagonista nella serie Crash Bandicoot, sempre alla ricerca di conquistare il Mondo.

L’aspetto e la personalità del personaggio sono sempre stati molto grotteschi, evolvendosi nel corso della serie; da essere un malvagio spietato e senza scrupoli, ad un antagonista dai molti atteggiamenti comici tipici dei cartoni animati.

Cortex è di sicuro uno dei cattivi più amati nell’infanzia di molti di noi, quello a cui i piani vengono sempre rovinati, ma senza mai arrendersi, anzi, diventando sempre più convinto di se stesso nel susseguirsi della serie.

“SE NON ABBIAMO PIÙ AMICI SUL PIANETA, CI BASTA TROVARE… UN NEMICO” (solitudine)

AL PRIMO POSTO IL MIO CATTIVO PREFERITO, Vaas Montenegro.

“…follia è fare e rifare la stessa c***o di cosa, ancora e ancora, sperando che qualcosa cambi. QUESTA È FOLLIA!” Dite la verità, l’avete letta con la stessa intonazione di Vaas… lo so.

Ogni frase di questo antagonista è coinvolgente e cattura il videogiocatore, immedesimandolo nella follia e caratterizzazione di questo personaggio.

Vaas è uno dei cattivi meglio caratterizzati in questi anni, la campagna di marketing fatta da Ubisoft dietro questo personaggio è stata magistrale, realizzando il cattivo dietro la perfetta recitazione ed immedesimazione di Michael Mando.

“TI HO MAI DETTO QUAL È LA DEFINIZIONE DI FOLLIA?” (si poco più sopra…)

Questi era dunque la mia classifica personale dei peggiori cattivi, in attesa di sapere quale sia la vostra!

 

LEAVE A RESPONSE

Vai alla barra degli strumenti