Esports

eSport: qual è la situazione in Italia

Gli eSport stanno prendendo piede in tutto il globo, ma com’è la situazione nel Bel Paese, siamo davvero cosi indietro come pensiamo?

Quando parliamo di eSport è difficile capire quanto il fenomeno si sia sviluppato nel nostro paese negli ultimi anni, dopotutto non abbiamo studi o dati che ci semplificano la vita a portata di mano. Secondo Newzoo il mercato dei videogiochi ha raggiunto i 100 miliardi di dollari solamente nello scorso anno, numeri inaspettati se paragonati a quelli cinematografici internazionali del nuovo millennio, dove i videogiochi vincono alla grande sugl’introiti.

Ma l’Italia? Sempre secono i dati di Newzoo, in Italia ci sono al momento 25 milioni di giocatori attivi e che gli introiti relaivi al mercato videoludico si assestano sui 2 milliardi di dollari, posizionandosi dunque al decimo posto tra i mercati più grandi al mondo. E questo ci fa ben sperare, visto che non abbiamo nula da invidiare agli altri mercati, sopratutto in Europa.

Ma allora perchè gli eSport non si affermano in Italia? Partiamo col dire che il mercato degl’eSport è ancorain una fase di espansione, al momento viene stimato un tasso di crescita del 36,5%, ciò comporta che entro il 2020 gli introiti saranno di 1,5 milliardi di dollari. Tornando in Italia dati sugl’eSport non se ne hanno, questo anche pr via dello studio che viene fatto in scala globale e non per singolo paese. Facendo qualche ricerca su giocatori che hanno saputo aggiudicarsi dei montepremi importanti scopriamo che l’Italia, in modo silenzioso, vuole farsi notare in questo mondo. Il più recente vincitore di un eSport italiano è Prinsipe, che è riuscito a portare a casa un grandissimo risultato in quel di Madrid su FIFA, o anche l’altro pro italiano Ettorito97 giunto secondo al PES2017 World Finals di quest’anno. 

Nel mondo di World of warcraft abbiamo Fabss che molto spesso ha tenuto alto il tricolore italiano arrivando primo a diversi Blizzcon e altri campionati europei. Abbiamo Kuxir97 che gioca a Rocket League riuscendo a vincere gli RCLS seasons 2 Finals e il famosissimo DreamHack.

Abbiamo in Italia, tanti, tantissimi, bravi pro player che si fanno valere in quello degli eSport, ma che spesso non si conoscono per via della comunicazione che in Italia sui videogiochi è alquanto povera.

Il settore degli eSport sta crescendo in maniera esponenziale, nel solo trimestre del 2017  sta dimostrando che non ha nulla da invidiare ad altri eventi sportivi di rilievo, sia in spettacolo che introiti. Ovviamente ci auguriamo che questa crescita avvenga anche nel nostro paese, non solo per dimostrare che gli italiani “C sann fa’” pure nei videogiochi, ma per dare possibilità a tutti coloro che vogliono lavorare in questo settore che siano pro o non pro player.

Il tutto dovrà essere accompagnato da una crescita di club dedicati agli eSport, che sta avvenendo, e sicuramente si vedrà un aumento  e sviluppo  degli eventi. Il settore sta crescendo e sicuramente vedremo una crescita anche in Italia, Yessgamer farà il suo per aiutare gli eSport a crescere nel nostro paese, e voi invece come pensate si possa aiutare gli eSport e quali sono i vostri pro player preferiti? Fatecelo sapere nei commenti.

Chi è l'autore: Aleiix
Amante dei videogiochi e degli eSport. Amo i giochi competitivi, infatti possibile che mi troverete nei vari CoD, Fortnite, LoL, PUBG, Onmyoji Arena a flammare 🖤👻

Partecipa!

Get Connected!

Come and join our community. Expand your network and get to know new people!

Commenti

Ancora nessun commento