Trials Rising, il provato della closed beta

Sharing is caring!

Abbiamo avuto modo di provare Trials Rising, il nuovo capitolo dell’estremo gioco di guida arcade su due ruote.

E’ appena finita la finestra messa a disposizione da Ubisoft, per provare la closed beta di Trials Rising. Ecco alcune informazioni che possono esservi utili se desiderate avere una panoramica generale dello stato attuale del gioco. Premetto che il gioco, essendo ancora in beta, non è privo di difetti, anzi ce ne sono eccome. Tuttavia vorrei soffermarmi su ciò che il gioco è e vuole essere.

Chi va piano? Va sano e va lontano!

Innanzitutto, se vi aspettate un titolo dove l’elemento più importante è ‘andare veloci’, allora siete fuori strada, perchè sì è importante ma non sempre vitale. Infatti, non appena avviata la prima partita, si avrà il desiderio di spingere a tavoletta sull’accelleratore, eppure ci si accorgerà presto che questa soluzione non farà altro che “mandarvi al tappeto”, anche in modo molto banale. Questo perchè Trials Rising basa il suo gameplay su precisi elementi di gioco.

Primo fra tutti, l’Equilibrio. Ci ritroveremo, infatti, a dover correggere costantemente il bilanciamento del giocatore al fine di, per esempio, non rischiare la caduta, raggiungere zone sopraelevate del circuito o percorrere salite estreme. Sarà estremamente semplice ribaltarsi, specialmente in fase di accellerazione, se non si presterà attenzione.

Secondo elemento, come anticipato, da regolare con prudenza è la Velocità. Saper dosare la velocità, infatti, garantirà in molte occasioni la vittoria. Specialmente nella competizione online, dove le gare si fanno più competitive e tale elemento è ben più marcato. Consideriamo l’esempio, che un gruppo di giocatori arrivi in procinto di una rampa. L’istinto iniziale sarebbe quello di spingere al massimo, eppure noteremo subito che, dipendentemente dalla conformazione del circuito, il giocatore più veloce si ritroverà a salire più in alto di tutti gli altri, con una ricaduta a terra molto più lenta. Dall’altro lato, il giocatore che per così dire “ha tirato il freno”, si ritroverà di fatto ad avere la precenza in trazione sugli avversari, atterrando per primo e guadagnando quindi metri preziosi. Ecco perchè non sempre andare veloci è la scelta migliore.

Trials Rising Screen10

Trials Rising Screen7

Conformazione del tracciato.

Trials Rising punta tutto sulla spettacolarità dei tracciati, con annesse difficoltà incluse. Specialmente se questi ultimi non si conoscono. Potra capitare di trovarsi all’interno di un enorme aeroplano e vedersi mancare la terra sotto i piedi, per una breve mancanza di gravità. Oppure, schiantarsi in malo modo, solo perchè non abbiamo fatto caso al cartello di stop che ci intimava di fermarci, in attesa che la strada si aprisse di fronte a noi. E’ bene quindi tenere ben presente la dinamicità dei tracciati.

Trials Rising screen9

Trials Rising screen 13

Modalità della beta.

Le modalità presenti in questa beta erano principalmente due. La campagna, se così si vuole chiamare, è costituita essenzialmente da dei contratti da dover portare a termine per guadagnare soldi, punti esperienza e nuovi ‘items’ per il giocatore. Questi possono richiedere che una sfida venga completata in una determinata posizione, con un tempo limite o con un determinato numero di acrobazie. Una volta selezionata la sfida, ci verrà chiesto di sceglire la tipologia di moto da utilizzare, per noi più adatta.
L’unica modalità online presente nella beta era la tipica partita globale con selezione casuale. In entrambe le categorie, il gioco presentava delle instabilità a livello di gameplay, ma di poco conto se consideriamo che si tratta di una closed beta.

Trials Rising screen18

Personalizzazione. Tanta personalizzazione!

Se siete come me, che passerei ore solo a modificare l’aspetto del mio personaggio, allora non resterete delusi. Si nota fin da subito come Trials Rising punti forte sulla componente estetica. Sarà possibile personalizzare in modo molto dettagliato il vestiario del proprio alter ego, impostando un quantitativo enorme di adesivi modificabili in colore ed dimensioni. Tuttavia, da questo punto di vista, ho trovato la progressione nello sbloccare gli adesivi molto lenta. Infatti, dovranno essere sbloccati singolamente, come ricompensa delle gare o di avanzamento di livello. Tale modalità, sarà inoltre estesa anche alla nostra moto, ma aimè non era presente in questa beta. Inoltre, non è chiaro se le tipologie di moto protanno essere scelte da una sorta di catalogo, oppure saranno identiche di base per tutti.

Trials Rising screen01Trials Rising screen02Trials Rising screen03

Detto ciò, Trials Rising si prospetta essere il degno successore della serie e promette tante ore di divertimento per gli appassionati del genere. Voi che ne pensate? Avete avuto modo di provarlo? Mi raccomando, seguite i mie consigli altrimenti vi ritroverete cosi:

Trials Rising screen17

Continuate a seguirci su YessGame.it per notizie in merito, in attesa che venga annunciata una probabile open beta in futuro. Vi ricordo che l’uscita di Trials Rising è fissata per febbraio 2019. In fondo all’articolo potete trovare il gameplay della Gamescom 2018.

Trials Rising Screen8

Trials Rising Screen6

Trials Rising Screen15

Lascia un commento