Resident Evil 2: Ritorna il capostipite del genere survival horror

Sharing is caring!

Durante la conferenza Sony all’E3 2018, Capcom ha mostrato per la prima volta il nuovo Resident Evil 2, uno dei titoli più attesi di sempre.

Basato sul capolavoro che ha definito un genere, il nuovo gioco è stato ricostruito completamente da zero per un’esperienza narrativa più profonda. Utilizzando l’engine proprietario di Capcom, il RE Engine, Resident Evil 2 porta una ventata d’aria fresca al survival horror classico della serie con una grafica realistica, un audio immersivo, la nuova telecamera dietro le spalle e controlli modernizzati.
Resident Evil 2 porta la sua visione del genere horror su PC, PS4 e Xbox One a partire dal 25 gennaio 2019.

Uno dei videogiochi più influenti e acclamati di tutti i tempi, il Resident Evil 2 originale ha introdotto alcune delle esperienze e personaggi più memorabili della storia del franchise, che ha venduto oltre 83 milioni di copie in tutto il mondo. Pubblicato nel 1998 su PSX, il gioco continua la storyline del primo capitolo mantenendo l’azione, la tensione e il gameplay che contraddistinguono la serie.

Resident Evil 2 ha introdotto, ai tempi, alcuni personaggi che sono poi diventati tra i più famosi di Capcom: stiamo parlando del poliziotto Leon S. Kennedy e della studentessa Claire Redfield, i cui destini si sono intrecciati dopo che il disastro di Raccoon City ha trasformato tutta la popolazione in zombie assetati di sangue. I due dovranno cooperare per riuscire a sopravvivere e scoprire le cause dietro questo attacco. Entrambi i personaggi avranno campagne separate che permettono ai giocatori di vivere la storia da due punti di vista differenti.

Venti anni dopo, gli incubi del nuovo Resident Evil 2 torneranno, con un livello di immersione senza precedenti che abbiamo conosciuto con lo scorso Resident Evil 7. Il motore proprietario di Capcom riesce a rendere il gioco fotorealistico, con personaggi sempre più dettagliati e orde di zombie che prendono vita grazie agli effetti speciali. Gli zombie ora reagiscono in tempo reale ai colpi, rendendo importante ogni singolo colpo sparato dal giocatore. Un’illuminazione straordinaria, poi, dona una nuova vita ai corridoi del dipartimento di polizia di Raccoon City. I giocatori proveranno le stesse emozioni dei due protagonisti, terrorizzati di abbandonare la luce e incontrare una di quelle creature che si nascondono nell’ombra.

Non vediamo l’ora di mettere le mani su questo Resident Evil 2 ma intanto i partecipanti all’E3 2018 potranno provare una demo esclusiva allo stand Capcom.

 

FONTE
[maxbutton id=”1″ url=”https://www.yessgame.it/evento/resident-evil-2-remake/” ]

Lascia un commento