Yessgame

Dove Giocare è una cosa seria

NEWS PC QUANTUM BREAK XBOX ONE

Quantum Break: Anteprima

Sharing is caring!

Avere il potere di controllare il tempo, cambiando anche brevi eventi al suo interno, sarebbe il sogno di chiunque; ma come ben sappiamo siamo umani e l’umanità probabilmente non avrà mai questo dono. C’è chi però, all’interno dell’immaginario creato da Remedy Entertainment, riesce ad avere questa possibilità. Lui è Jack Joice, il protagonista del quale vestiremo i panni nella prossima avventura firmata proprio Remedy Entertainment: Quantum Break. Annunciato il 21 maggio 2013 in concomitanza con XboxOne come esclusiva delle case Microsoft e Windows, il gioco arriverà sui nostri scaffali il prossimo 5 Aprile e l’attesa, intanto, ci ha condotto a determinarere gli ultimi chiarimenti prima di giocarlo interamente il prossimo mese.

Una storia misteriosa                                                                             

La trama incuriosisce parecchio, essendo che non si hanno tantissimi dettagli di quest’ultima, ma sappiamo che in un’immaginaria Riverport University situata negli Stati Uniti, un esperimento basato sul tempo è finito male, e oltre ad aver causato alcune interferenze nel tempo, provoca anche la morte del fratello di Jack. Lo stesso protagonista, insieme ad altri personaggi ottengono da questo evento un potere importante, ovvero la possibilità di manipolare alcuni eventi all’interno delle sezioni spazio-temporali. Ovviamente non solo Jack e i suoi amici riceveranno questo potere, ma anche i gli antagonisti della storia; da qui inizieranno scontri con armi da fuoco, che si incroceranno con la gestione del tempo per modificare determinate situazioni. Infatti Jack avrà la possibilità di fermare il tempo ed evitare spiacevoli eventi, come la morte di alcune persone ecc.

Tra leggi della fisica e sparatutto

Quantum Break è a tutti gli effetti uno shooter in terza persona con risvolti chiaramente action, ma rimangono ancora dubbi su quanto l’interazione con gli oggetti sia importante, e come Jack possa in qualche modo arrestare il tempo per cambiare il corso degli eventi. Sostanzialmente non conosciamo come avvenga il controllo delle leggi della fisica da parte dei protagonisti, anche se da ciò che si è visto, sembra che durante i combattimenti a fuoco Jack abbia la possibilità di rallentare i proiettili e spostarsi velocemente e lateralmente da un riparo all’altro. Lo shooting ricorda molto quello di Max Payne, non a caso i Remedy sono gli sviluppatori della celebra saga, e questo fa ben sperare. Al contrario, il movimento del personaggio appare molto lento nelle mosse e negli spostamenti.

Una grafica che sorprende

Vedere in azione Quantum break regala veramente grandi soddisfazioni alla vista: i 1080p di risoluzione rendono l’immagine pulita e nitida con riflessi di luce eccellenti e texture ben strutturate. Rimane un po’ di amaro in bocca per i 30 fps, i quali per le console di nuova generazione rimangono ancora indigesti. Le cut scenes dovrebbero essere il punto forte del gioco, nelle quali, grazie al motion capture, i volti dei personaggi dovrebbero risultare alquanto perfetti, senza sbavature. Del resto, la somiglianza tra Shawn Ashmore e Jack Joice è veramente impressionante.

Non ci resta che attendere

Al 5 aprile mancano veramente pochissimi giorni, anche se l’attesa sta aumentando in maniera esponenziale. Ci auguriamo che Quantum Break possa riportare in casa Xbox qualcosa di nuovo e un’esperienza indimenticabile. Al giorno d’oggi si sta puntando sempre più ad avvicinare il confine tra film e videogioco, e crediamo che Quantum Break voglia in qualche modo ridurre ulteriormente questa distanza. Inoltre i Remedy Entertainment, dopo Max Payne e il più che ottimo Alan Wake, potrebbero fare il colpaccio con questo gioco che ha fatto parlare parecchio di sé in quest’ultimi tempi.

Non ci resta che attendere, sperando che Quantum Break non si riveli essere qualcosa di troppo ripetitivo e con pochi colpi di scena nella trama, come spesso avviene nei giochi delle ultime generazioni di console.

 

LEAVE A RESPONSE

Inizia a far parte di Yessgame.it nel 2016, dopo una pausa, ricomincia a collaborare con il sito per farlo crescere ulteriormente. Scontato dire che ama i videogiochi.
Vai alla barra degli strumenti