Yessgame

Dove Giocare è una cosa seria

esports - Gaming
ESPORTS NEWS

Un nuovo modo di vivere i nostri gameplay

Sharing is caring!

Il mondo del gaming è esploso negli ultimi anni raggiungendo vette prima impensabili.

I videogiochi si sono lentamente affermati nel panorama dei media di intrattenimento e, in certi casi, della pura produzione artistica. Abbiamo così assistito, tra la vecchia e l’attuale generazione, a una diffusione sempre più massiccia del nostro hobby preferito, favorita anche dal web e dai social e, in particolare, da piattaforme come Twitch e Youtube.

Un modo diverso di godere un videogioco è diventato infatti quello di preparare gameplay, commentati o meno da caricare sui propri canali e condividere online.

Ci troviamo di fronte a un approccio completamente differente da quello del gioco in solitaria; quando giochiamo col fine di produrre un contenuto, giochiamo in qualche modo “con la porta aperta”, situazione che ci porta a illustrare meglio alcuni passaggi, spiegare alcuni elementi, e giocare in un modo non consono, scoprendo magari un rinnovato interesse per titoli che non avremmo affrontato in solitaria, o giochi del passato che abbiamo deciso di riscoprire ma per i quali non trovavamo mai il momento giusto.

Come si registra un gameplay?

Per registrare il nostro gameplay è necessario sfruttare degli strumenti appositi, software di cattura video, che ci offrono la possibilità di memorizzare tutto ciò che accade sul desktop, comprese le nostre partite, online o offline che siano.

Grazie a uno strumento con Movavi, sarà possibile con un dispendio minimo di cpu, realizzare formati di gameplay solidi e di alta qualità, andando magari a modificare alcuni elementi, tagliare momenti morti e editare come preferiamo il risultato finale.

Movavi ci offre un tool estremamente semplice che ci richiederà semplicemente di decidere la porzione di schermo da catturare per poi iniziare subito la registrazione. Naturalmente il video generato comprenderà anche il sonoro e ci permetterà di ottenere un file già pronto per essere caricato su Youtube, o sulla piattaforme che preferiamo.

Un buon gameplay però, se aspiriamo a ottenere followers e migliorare il nostro canale, difficilmente andrà bene nella versione grezza e priva di tagli. L’inserimento di effetti, e il montaggio ci aiuteranno così a creare qualcosa di unico e professionale.

Creare filmati di gameplay è un modo interessante di scoprire un approccio differente da quello che conosciamo nei confronti dei nostri videogames preferiti. Se poi le nostre ambizioni sono alte, potrebbe diventare anche una fonte di follower e soddisfazione (e in certi casi anche di reddito), se ci mettiamo a creare gameplay professionali da caricare su un canale dedicato.

LEAVE A RESPONSE

Cresciuto con Crash Bandicoot e Pokemon. Condivido la passione per i videogiochi con quella per il calcio e l'informatica.
Vai alla barra degli strumenti