My Hero One's Justice 2: Scopriamolo insieme! 1 Listen to this article

My Hero One's Justice 2

Dite la verità: state tutti sognando di svegliarvi, il 13 marzo, e trovarvi in salotto All Might che vi saluta con il suo iconico “WATASHI GA KITA!” e la vostra copia di My Hero One’s Justice 2 sottobraccio.

Purtroppo questo difficilmente accadrà nelle case dei milioni di fan di My Hero Academia, la serie animata che, nata dalla fervida mente di Kōhei Horikoshi, può già vantare 22 milioni di copie del manga vendute nel mondo, nonché il prestigioso riconoscimento di “miglior serie Shonen del decennio” secondo un sondaggio del colosso Funimation. Ma stiamo pur certi che, con queste premesse e con il monito di alcune criticità del primo titolo videoludico della serie (tacciato di essere più un tie-in per il fan service che un gioco bilanciato e godibile), Bandai Namco sarà in grado di sfornare un sequel che, nelle premesse, ci incuriosisce e lascia ben sperare.

Ci viene in aiuto, in attesa della fatidica data di marzo, l’ultimo trailer del gioco pubblicato dalla casa giapponese, nel quale ci viene mostrato una corposa parte di gameplay, oltre alla classica carrellata di nuovi personaggi disponibili nel gioco, tutti giocabili per intense sessioni di eroismo a suon di Quirk. In particolare sono 3 le modalità peculiari di questo titolo che ci vengono mostrate da Bandai:

MODALITÀ STORIA: come per il titolo prequel, anche qui la modalità storia offre la possibilità di impersonare sia un Hero che un Villain, seguendo la trama originale dell’anime (in particolare la saga dello scontro con il clan Yazuka “Gli otto precetti di morte” capeggiati da Overhaul). Starà a noi decidere se far prevalere il bene oppure il male, scegliendo uno degli oltre 40 personaggi che sembra saranno presenti all’interno del titolo.

MODALITÀ MISSIONE: in questa i giocatori potranno gestire, in un misto fra le peculiarità dei picchiaduro a quelle dei manageriali, il proprio Ufficio degli eroi: completamento missioni con un team da 3 in cambio di denaro e fama, scouting di nuovi promettenti eroi (fino al reclutamento dei nostri protagonisti preferiti), espansione della propria squadra e della propria agenzia saranno il focus di questa avvincente modalità, che sembra conferire longevità e contenuti interessanti al titolo.

MODALITÀ ARCADE: la sana, classica, vecchia ma sempre amata modalità scontro, che in un fighting game non può mancare. I combattimenti arcade, oltre a regalarci sempre maggiore dimestichezza con i comandi e i vari Quirk utilizzabili (il gameplay in questo senso è rimasto pressoché invariato, con un personaggio da schierare e due da richiamare per dare vita ad aiuti o combo fra unicità), permetteranno di sbloccare delle conversazioni bonus.

Ma non siamo certo alla fine delle novità! il trailer di My Hero One’s Justice 2 ci ha regalato anche alcune conferme particolarmente attese su alcuni dei personaggi che saranno a tutti gli effetti giocabili: daremo quindi il benvenuto a Gang Orca, eroe numero 10 in classifica, la cui peculiarità è avere la forza proporzionale e tutti i sensi delle orche assassine, fra i predatori più eccellenti in natura, nonché la manipolazione delle onde sonore; compatteremo i nostri avversari in una polpetta semovente di carne cruda attraverso l’unicità “Meatball” di Seiji Shishikura, uno dei migliori studenti del prestigioso liceo Shiketsu; verremo storditi dalla nebbia, dalle illusioni e dall’avvenenza di Camie Utsushimi, del liceo Shiketsu,  in grado di alterare i cinque sensi del proprio avversario; e infine meneremo le mani con Kendo Rappa: uno degli scagnozzi di Overhaul specializzato nei combattimenti in mischia e nella ricerca spasmodica di avversari alla sua altezza.

My Hero One’s Justice 2 riporterà al centro delle scene il liceo Yuei, la classe 1A con i suoi iconici studenti, e ripartirà da dove il prequel aveva concluso.

Buone unicità a tutti!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.