Yessgame

Dove Giocare è una cosa seria

Death Stranding
DEATH STRANDING NEWS PLAYSTATION 4

Kojima – Nuove informazioni su lore e meccaniche di Death Stranding

Sharing is caring!

Kojima ha parlato dell’ultimo trailer di Death Stranding che ha fatto fare ancora più domande tra gli addetti al lavoro. 

L’ultimo trailer di Death Stranding ha fatto salire ancora di più l’hype tra i videogiocatori e ha portato gli addetti al lavoro a cercare di ricostruire il tutto per formulare teorie che possano spiegare ciò che abbiamo visto.

Kojima ci è venuto in contro rivelandoci  qualcosa in più sulla lore e sul trailer, rendendo le idee, forse, un po’ più chiare.

Lo sviluppatore giapponese ha iniziato parlando della parte finale del trailer, ovvero quella dove si vede il protagonista sott’acqua, spiegando che è l’equivalente della schermata di game over ed è giocabile. Infatti ogni volta che si morirà il giocatore sarà trasportato in questa specie di purgatorio dove potrà esplorare il tutto in prima persona:

 

A quel punto non sei né vivo né  morto, è l’equivalente dello schermo che dice “Continue?”.

A quanto pare quando saremo pronti a riprendere la partita ci basterà rientrare nel corpo di Sam.

Una volta rientrati nel nostro corpo non saremo trasportati ad un punto antecedente all’accaduto, ma bensì successivo, dove il mondo di gioco sarà influenzato dalla nostra azione precedente:

Come avete visto nel trailer c’è un cratere e quando torniamo indietro è ancora  li, non è scomparso. La maggior parte dei giochi ti riporterebbe a prima della creazione del cratere. Quindi, a seconda del giocatore, potrebbero esserci maggiori crateri. La morte non vi strapperà mai via dal gioco. 

 

Kojima spiega anche l’invecchiamento improvviso di un personaggio visto nel trailer è l’effetto di una pioggia chiamata “Timefall” e non appartiene a quel mondo.

Ha poi continuato parlando del bambino spiegando che si tratta sempre dello stesso neonato e che è collegato sia al gameplay che alla storia, concludendo nello spiegare che ogni cosa che abbiamo visto, anche se può sembrare confusionaria, ha senso e ogni elemento ha un ruolo importante in Death Stranding.

 

E voi quanto aspettate il nuovo titolo di Kojima?

LEAVE A RESPONSE

Vai alla barra degli strumenti