Condividi

Nella storia c’è sempre stato chi con la propria idea ha cambiato per sempre la nostra visione di vita, anche nei videogames ci sono stati dei visionari che con la propria genialità hanno cambiato per sempre il nostro modo di giocare. In questo speciale vogliamo analizzare e ripercorrere con la mente tutte quelle idee geniali che tutt’oggi condizionano il mondo videoludico.

Diciamo  subito che molte idee sono nate per caso e spesso neanche i game designers si sono resi conto di averle partorite… solo il grande entusiasmo che l’utenza finale ha dimostrato per queste nuove introduzioni ha costretto l’industria dei videogames ad adattarsi.

Altre derivano semplicemente dal cercare di risolvere problemi comuni e nel venirne a capo sono stati introdotti elementi inediti di rottura, ma anche di grande successo

Partiamo con un titolo ancora attuale che dopo 26 anni ha rilanciato con un discreto successo il suo brand.

Parliamo di Doom, se la serie di Halo aveva aperto un nuovo mondo nel settore on-line e Half Life nel settore narrativo, Doom rappresenta il punto di svolta dell’intera industria. Il movimento che seppe creare (insieme a Quake) fu assolutamente innovativo per l’epoca. Tecnicamente parlando, pur essendo stato anticipato di poco da Wolfenstein 3D, è considerato uno dei primi giochi 3D della storia. Nel 1995 era così popolare che, nel mondo, c’erano più copie installate di Doom che di Windows 95.

 


HALF LIFE

Come avevamo detto prima Half Life è stato un precursore e un vero e proprio laboratorio di innovazioni che ancora oggi condizionano il game system, sia nel settore design, che nella story board, infatti il modo di narrare la storia e raccontare gli eventi durante il gioco senza bisogno di ricorrere a filmati d’intermezzo e’ stata la chiave di volta. Il primo Half-Life, inoltre, ha dato grande stimolo a tutti gli sparatutto per un utilizzo più intelligente e creativo degli script, ovvero delle sequenze pre-calcolate unite a un’intelligenza artificiale inedita. Half-Life ha rappresentato un’evoluzione così netta nell’ambito FPS che ogni titolo a seguire ne fu ispirato.

 


HALO 2

Nella speciale classifica dei giochi che hanno saputo innovare l’intero mondo dei videogiochi, il secondo capitolo di Halo merita assolutamente un posto di rilievo nella fortunata saga Xbox. Il motivo è molto semplice. Ha reso interessante e fino a quel momento neanche impensabile il matchmaking, anche se su PC alcune cose si facevano da secoli, è altrettanto innegabile che il matchmaking perfezionato da Microsoft con Halo 2 è stato un punto di svolta per l’intero settore. Il sistema di gioco creava delle squadre bilanciate e se il server si disconnetteva,  l’host migration risolveva automatizzando la migrazione su un altro server, qui Microsoft è stata essenziale e ancora oggi ogni FPS usa queste innovazioni e il modo in cui questo gioco gestiva le partite online .

 

Segue pagina 2

Pagine: 1 2 3

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.