Conferenza Ubisoft: il nostro giudizio

Sharing is caring!

Ve lo anticipiamo subito. Ubisoft come EA non ha lasciato il segno quest’anno, ed ha mostrato solo titoli già noti senza mostrarne praticamente di nuovi. Una conferenza noiosa, senza colpi di scena. Erano le 22, ora dell’inizio della conference, ma alle 22,30 il sonno iniziava già ad avanzare. La conferenza si apre con un balletto introduttivo, piuttosto suggestivo, il quale porta direttamente all’annuncio del nuovo Just Dance. Del titolo non viene mostrato niente, ma la cosa interessante è che Just Dance uscirà anche per NX, la nuova console Nintendo.
Dopo una discreta apertura, arriva il gameplay di Ghost Recon: Wildlands. Il gioco, in terza persona ed ambientato in Bolivia, appare a tutto tondo un multiplayer cooperativo, -anche se il gioco sarà anche singleplayer- dove i vari compagni di squadra dovranno aiutarsi per andare a compiere determinate operazioni top-secret, per catturare o eliminare determinati nemici, i quali hanno a che fare, in un modo o nell’altro, con il mondo della cocaina. La libertà di movimento e di scelta per decidere in che modo portare a termine la missione appare lampante, ed anche la grafica sembra reggere piuttosto bene, ricorda molto quella di The Division, ma i dubbi nascono per quanto riguarda la possibile trama, che forse alla fine potrebbe non essere così interessante, visto che non viene menzionato altro. Comunque il gameplay viene mostrato ampliamente e ci ha soddisfatti non poco, la data d’uscita un po’ meno, infatti il gioco sarà disponibile dal 7 marzo del 2017.
Con l’apparizione sul palco dei creatori di South Park, Trey Parker e Matt Stone, ci viene presentato l’atteso South Park: Fractured but Whole. Inutile dire che il titolo ricalca il primo episodio, ma questa volta i personaggi di South Park, vogliosi di ottenere un successo enorme, decidono di travestirsi da super-eroi. Un titolo tutto da ridere e da giocare anche in compagnia, che uscirà il 6 dicembre 2016, ma da Ubisoft si pretende qualcosina in più, e cosi ecco The Division: Underground: il dlc di The Division. Questo update risulta essere il primo di una trilogia di contenuti aggiuntivi, tra missioni, nuove armi e ambientazioni. The Division è vivo, anche se ultimamente ha perso svariati utenti, ma con questo expansion pack potrebbero rilanciare un titolo molto importante come questo. Inoltre, all’interno del pacco, sarà presente anche un’altra espansione, chimata Survival, dove il giocatore dovrà sopravvivere all’interno di luoghi con poche munizioni e risorse. Il tutto dovrebbe uscire entro la fine dell’estate, ma il classico “coming soon” ci appare chiaro. non sapremo ancora alcuna data d’uscita.
Successivamente viene ritagliato un ampio spazio a due giochi, che saranno disponibili esclusivamente con il visore. Parliamo di EagleFlightVr e Star Trek. I due giochi appaiono intriganti, ma non esaltanti. Ma ci asteniamo a dare un giudizio a priori, visto che il Vr non lo abbiamo ancora testato. Finalmente arriva il momento di un gioco che ha molto più sangue, violenza e azione, ovvero For Honor. Presentato per la prima volta all’E3 scorsa, For Honor appare un titolo nuovamente interessante e divertente con una modalità single-player ricca di Samurai, vichinghi e cavalieri; anche se non vengono mostrate molte altre grandi novità. La cosa certa, è che il gioco uscirà a San Valentino dell’anno prossimo, il 14 febbraio del 2017.
Poi arriva il momento di Grow Up, seguito di Grow Home, ed il nuovo Trials, che si intitolerà Trials of The Blood Dragon.  I due titoli non esaltano la platea, e neanche noi. Ribadito nuovamente l’arrivo del film di Assassin’s Creed, è il turno del nuovissimo Watch Dogs 2, però del nuovo titolo si conosce già tutto. Le sorprese devi tenerle strette fino alla fine, altrimenti all’E3 arrivi senza materiale nuovo.

E infatti Watch Dogs 2, come previsto, sarà ambientato a San Francisco ed avrà una storia, si spera, più interessante del capitolo precedente. Noi comunque non esaltiamo troppo il titolo dopo la scottante fregatura del primo Watch Dogs. Il gioco uscirà il 15 novembre prossimo e da quanto si è capito, Watch Dogs ispirerà anche un film, che forse è già in lavorazione. La conferenza si conclude mostrando un nuovo titolo Steep, che appare un titolo sportivo/esplorazione, visto che alcune scene di gameplay mostrano l’utilizzo del parapendio e degli scii. Il gioco è comunque ancora in sviluppo, non si sa altro. Ubisoft quest’anno ci ha delusi, senza Assassin’s Creed la casa francese sembra non avere la capacità di proporre qualcosa di veramente diverso ed innovativo. Una conference da interpretare a proprio modo, ma comunque il risultato resta negativo.

 

 

 

Lascia un commento