Anthem: informazioni su difficoltà e ricompense 7 Listen to this article

La mappa di Anthem sarà aperta fin dall’inizio, ma alcune aree saranno troppo difficili…e non fatevi trarre in inganno dalla facile demo E3.

Mark Darrah e Mike Gamble(il primo produttore esecutivo il secondo lead produce di Anthem) hanno svelato nuovi dettagli sul titolo in sviluppo.

Rispondendo alle domande dei fan, Darrah e Gamble hanno voluto chiarire alcune perplessità dei giocatori, sorte dopo la pubblicazione dei primi video gameplay.

Darrah ha confermato che la mappa sarà interamente accessibile fin dall’inizio, Tuttavia, il livello dei nemici non si baserà su quello del personaggio: ciò significa che esisteranno delle aree, le quali saranno troppo difficili da affrontare. Come il producer stesso ha dichiarato: “Potete andare ovunque. Probabilmente non dovreste.“.

In seguito ha parlato delle ricompense per chi si unisce alle quest già avviate: come accade in altri titoli simili, se un giocatore si unisce ad una quest in corso già da parecchio tempo, la sua ricompensa sarà di valore inferiore rispetto a quella di un giocatore che era presente fin dall’inizio ma offrirà un incentivo speciale a quei giocatori che si uniranno tardi.

Infine, si è parlato della difficoltà: i fan che hanno assistito alla demo del gioco durante l’E3 2018, hanno avuto l’impressione che la missione fosse troppo facile e senza difficoltà. Preoccupati dal basso livello di sfida, hanno chiesto spiegazioni direttamente agli sviluppatori.

Qui  Gamble ha tranquillizzato tutti, dichiarando che la demo era stata registrata con dei giocatori ben allenati, equipaggiati con armi e armature da end game. Tutto ciò era intenzionale, per rendere la presentazione la più fluida possibile, senza essere interrotta da morti continue.

Anthem sarà un titolo che metterà alla prova tutti i giocatori, parola di Bioware.

Tanto per rendere le cose ancora più interessanti, Gamble ha svelato che due dei giocatori che hanno affrontato la demo erano degli impiegati di Bioware, Scylla Costa e Jen Cheverie, rispettivamente producer e QA Project Lead. Lo sviluppatore ha, in seguito, invitato tutti gli utenti a provare a battere i loro record, quando il gioco sarà disponibile il prossimo 22 febbraio.

 

Condividi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.