Victor Vran Overkill Edition

Victor Vran Overkill Edition – Recensione

Oggi vi porteremo alla scoperta del mondo demoniaco e rockeggiante di Victor Vran.

Victor Vran è l’action RPG isometrico sviluppato da Haemimont Games in cui il giocatore vestirà i panni di Victor, un cacciatore di demoni incaricato di liberare la città maledetta di Zagoravia dalle forze del male per salvare il suo amico Adrian.
Il titolo punta tutto sulle abilità del giocatore nell’attaccare e nello schivare gli attacchi dei nemici ed offre una vagonata di opzioni per personalizzare il proprio stile di gioco. È possibile infatti attribuire a Victor una serie di armi, outfit, Poteri Demoniaci, Carte del Destino ed oggetti vari per affrontare al meglio le orde di nemici che incontreremo nei vari dungeon.

La Overkill Edition, oggetto di questa recensione, è la versione completa di Victor Vran che include i due DLC: Fractured Worlds e Motörhead: Through the Ages.
Dal 6 giugno 2017, con l’uscita di questa versione, Victor Vran approda finalmente su PS4 e Xbox One dopo essere uscito su PC nel luglio 2015.

Noi abbiamo provato la Overkill Edition su PS4 e queste sono le nostre considerazioni sul gioco e, in particolare, sui due contenuti aggiuntivi.

FRACTURED WORLDS

In Fractured Worlds Victor inizierà un viaggio in una dimensione formata dai frammenti di regni distrutti alla ricerca dei pezzi dell’Astrolabio, un antico oggetto demoniaco che può consentire al cacciatore di tornare ad una vita normale privandolo della maledizione che lo perseguita.

Le novità di questi mondi non sono molte ma allo stesso tempo introducono dei cambiamenti interessanti:

  • Ognuno dei livelli che compongono le quattro aree sono generati casualmente ogni giorno con sfide che aumentano di difficoltà scendendo nei livelli più bassi.
  • Il livello massimo raggiungibile da Victor è aumentato da 50 (il massimo raggiungibile nel gioco base) a 60.
  • Nuovi oggetti, i Talismani, possono essere equipaggiati per influire sulle capacità visive e di combattimento del nostro eroe.
  • Orde di nuovi mostri come scorpioni, cerberi e succubi ci aspettano in ogni livello.
Victor Vran: Overkill Edition - Fractured Worlds 01 Victor Vran: Overkill Edition - Fractured Worlds 02
Victor Vran: Overkill Edition - Fractured Worlds 03 Victor Vran: Overkill Edition - Fractured Worlds 04

MOTÖRHEAD: THROUGH THE AGES

In Motörhead: Through the Ages Victor risponde alla chiamata di Lloyd Kaufman, barista del Pub at the End of Time, che gli chiede di risvegliare il potente Snaggletooth e completare così l’opera iniziata da Lemmy e il resto della band per sconfiggere le forze del male.

Queste sono le novità introdotte in questo DLC:

  • La colonna sonora è composta interamente dai brani della band con la possibilità di sbloccare nuove canzoni grazie ai Monumenti del Rock sparsi nei vari livelli.
  • Otto nuovi poteri demoniaci in tema Motörhead tra cui il Pugno di ferro, la Cassa spacca-timpani e il Bomber.
  • Nuovi outfit ispirati ai membri della band Lemmy, Phil e Mikkey.
  • Due nuovi tipi di armi, Revolver e Chitarre.
  • 20 nuove Carte del Destino, che aumentano le abilità distruttive di ogni cacciatore di demoni.
  • Nuovi mondi governati da malefici boss come il Predicatore, il Führer e la Regina dei Dannati.
Victor Vran: Overkill Edition - Motörhead Through the Ages 01 Victor Vran: Overkill Edition - Motörhead Through the Ages 02 Victor Vran: Overkill Edition - Motörhead Through the Ages 03
Victor Vran: Overkill Edition - Motörhead Through the Ages 04 Victor Vran: Overkill Edition - Motörhead Through the Ages 05 Victor Vran: Overkill Edition - Motörhead Through the Ages 06
Victor Vran: Overkill Edition - Motörhead Through the Ages 07

Dopo aver provato tutte le modalità di gioco in tutte le loro sfaccettature, possiamo passare alla valutazione dei singoli elementi.

STORIA

Le tre campagne di Victor Vran purtroppo sono scollegate tra loro e in nessuna di esse si riesce a sorprendere il giocatore nonostante l’humor utilizzato come elemento trainante della narrazione.

GAMEPLAY

Il titolo si ispira molto a Diablo per quanto riguarda il sistema di loot. Infatti sconfiggendo i nemici è possibile ottenere una quantità praticamente illimitata di oggetti rendendo quasi superflua la presenza dei mercanti. Inoltre il sistema di crafting, la Trasmutazione, consente di sacrificare il loot superfluo per potenziare gli equipaggiamenti migliori o creare oggetti sempre più potenti.
La novità sostanziale introdotta da Victor Vran è l’assenza delle classi, tipiche dei RPG. Questa mancanza offre la possibilità al giocatore di cambiare il proprio stile di gioco a seconda delle situazioni grazie proprio al sistema di equipaggiamenti. Se la scelte delle armi e dei Poteri Demoniaci determina il tipo e la quantità di danni inflitta ai nemici, la scelta dell’outfit e delle Carte del Destino offre dei bonus passivi che possono rivelarsi fondamentali per superare situazioni particolarmente complicate.

GRAFICA

Graficamente il titolo non è eccelso ma riesce a mantenersi stabile sui 60fps anche se, in alcune situazioni caotiche, il framerate cala leggermente.

AUDIO

Un’ottima colonna sonora accompagna il giocatore all’interno dei vari dungeon specialmente nella campagna dei Motörhead dove i brani più famosi della band sono eseguiti in loop.
Per quanto riguarda gli effetti sonori invece, i suoni delle armi sono molto curati tanto da essere percepibili anche nei momenti più caotici.
Infine non si può non citare la voce di Victor che è la stessa di Geralt in The Witcher 3.

CONTROLLI

Il sistema di controllo è semplice ed intuitivo.
Le armi hanno tutte tre tipi di attacco: attacco normale con quadrato, attacco potente con triangolo e attacco ad area con cerchio e si può passare da un’arma all’altra all’istante con R1.
L’HUD mostra due diverse barre: una rossa che rappresenta la vita di Victor e una gialla che rappresenta la quantità di Rabbia a disposizione che, con R2 o L2, può scatenare uno dei Poteri Demoniaci equipaggiati.
Con le levette analogiche si fa muovere il personaggio e ruotare la telecamera mentre con i tasti direzionali si possono utilizzare i consumabili.
L’unica pecca è stata riscontrata nell’inventario. Infatti non è stato semplice capire che con la levetta analogica si può scorrere l’inventario mentre con i tasti direzionali si può riordinare la posizione degli oggetti.

LONGEVITÀ

La campagna principale di Victor Vran si può concludere tranquillamente in meno di 10 ore raccogliendo anche i collezionabili e completando tutte le sfide. Ma con i due DLC, in particolare con Fractured Worlds, la longevità del titolo aumenta esponenzialmente.
La campagna di Fractured Worlds infatti è composta da livelli che vengono generati casualmente ogni giorno e, con essi, nuove sfide saranno accessibili consentendo al titolo di essere rigiocabile all’infinito.

LOCALIZZAZIONE

Il gioco è doppiato in inglese con sottotitoli in italiano. Purtroppo, vista la frequente presenza di una voce fuori campo, alcuni dialoghi potrebbero sfuggire quando si è troppo impegnati ad affrontare le orde di nemici e quindi non si fa in tempo a leggere i sottotitoli.

MULTIPLAYER

Il multiplayer è presente in tutte e tre le campagne e riduce drasticamente la difficoltà dei dungeon. È possibile partecipare in partite cooperative online con gruppi di massimo 4 giocatori mentre, in locale, un secondo giocatore può unirsi alla caccia ai demoni.

CONCLUSIONE

Victor Vran non rivoluziona il genere dei dungeon crawler isometrici ma riesce comunque a far divertire gli amanti degli action RPG per un gran numero di ore.

Chi è l'autore: Canessio

Cresciuto con Crash Bandicoot e Pokemon.
Condivido la passione per i videogiochi con quella per il calcio e l'informatica.

Partecipa!

Get Connected!

Come and join our community. Expand your network and get to know new people!

Commenti

Ancora nessun commento