Gwent guida per la vittoria.

Problemi nell’ affrontare qualche avversario tosto in-game? Qualche amico vi batte sempre usando la stessa fazione quando vi sfidate in qualche osteria da buoni strighi che siete?

Gwent guida per la vittoria

Gwent guida per la vittoria

Allora prendete un bel respiro e leggiamo insieme alcuni suggerimenti che vi aiuteranno a vincere a Gwent, nel popolare minigioco di carte creato dai CDPR, presente in The Witcher 3.
Partiamo dal presupposto che nessuna fazione è imbattibile. Certo alcune sono più rognose di altre, ma hanno tutte un punto debole da colpire.
Spulciamoci per bene le 4 fazioni presenti nel gioco base, analizzando i punti di forza e i punti deboli.

Nilfgaard

Questa è la fazione più “equilibrata” di tutte, anche la più veloce da imparare.
Punta molto sulla forza delle singole carte. Ha molti eroi e carte dal valore di 10, ed essendo gli eroi immuni a qualsiasi carta effetto o abilità, resteranno sempre in campo garantendovi un punteggio base notevolmente alto.
Ha anche un discreto numero di spie, anche se non tutte sono buone come quelle della fazione dei Regni Settentrionali.
Consiglio di costruirsi un deck con non più di 22-24 carte, con carte medico (quelle con il simboletto del cuore) che vi aiuteranno a pescare carte in più dal mazzo.

Gwent guida per la vittoria

Mostri

Questa fazione punta tutto sulla pura forza dei numeri. Soprattutto con le carte di tipo combattimento corpo a corpo.
Molte di queste carte avranno il simboletto dell’ adunata (due elmi neri), che vi permetteranno di calare in campo tutte le carte che hanno lo stesso nome, col risultato di aver triplicato o anche quadruplicato il punteggio in una sola mossa. Aggiungendo anche abilità come corno del comandante, si raggiungono facilmente punteggi da capogiro.
Il “contro” di questa fazione è che vanno equipaggiate molte carte nel proprio mazzo iniziale, appunto per favorirne questa tattica, e a volte si rischia di pescare carte…con punteggio infimo.
Consiglio di scegliere un massimo di 35-40 carte in questo mazzo.
Un buon modo per contrastare le fila di Eredin, è quello di equipaggiare nel proprio mazzo carte gelo ustione. Abbondate se potete.
Gwent guida per la vittoria

Regni del Nord

A detta di tutti questo è il mazzo più OP del gioco…e potrei dire che hanno ragione, o quasi.
Questo mazzo usa molte carte spia, ne abusa totalmente, rendendo il giocatore che lo usa quasi invincibile dato che per ogni carta spia calata si pescheranno due carte in più dal mazzo. Spesso capita che nel secondo o terzo round si abbiano già tutte le carte in mano, fornendo un vantaggio strategico nel gioco non indifferente.
Inoltre un paio di carte hanno l’abilità vincolo, che moltiplica il punteggio di quella carta ogni volta che se ne cala una uguale a fianco.
Insomma una vera corazzata, vero?
Si, a meno che voi non equipaggiate carte esca, in modo da riprendere le carte spie calate sul vostro campo, e deciderle di giocarle voi stessi contro il malcapitato di turno!! Anche qui, abbondate con le carte esca nel mazzo, che vi serviranno!
Consiglio di scegliere non più di 25-27 carte per questo mazzo.
Gwent guida per la vittoria

Scoia’ tael

Il mazzo più versatile e tecnico da usare.
Sono presenti carte adunata morale alto (quelle con il simboletto +), che aggiungeranno un discreto punteggio nelle vostre fila.
Ma le carte veramente speciali sono quelle abilità (con il simboletto delle due frecce). Grazie a quest’ abilità potrete piazzare in campo le suddette carte dove volete, sia tra quelle combattimento a distanza che in combattimento corpo a corpo.
Ad esempio: mettete conto che stiate giocando contro Mostri. Piazzando le vostre carte nella fila del combattimento a distanza e usando le carte gelo, distruggerete in men che non si dica il vostro avversario. Stessa cosa facendo il contrario, cioè mettendole solo nella fila dei combattimento corpo a corpo contro un’ altra fazione.
Consiglio di scegliere non più di 30 carte per questo mazzo.
Gwent guida per la vittoria

Ora che avete un quadro generale delle fazioni da usare, tornate dal vostro avversario che non riuscivate a battere e mettete in pratica questi piccoli consigli, e unendoli alle vostre abilità riuscirete a battere chiunque…a meno che non abbiate la Dea Bendata contro di voi, perchè in tal caso non c’è strategia che tenga!

Chi è l'autore: aXce13
Raccontaci qualcosa di te.

Partecipa!

Get Connected!

Come and join our community. Expand your network and get to know new people!

Commenti

Ancora nessun commento