Activision ha brevettato un sistema per incrementare le microtransazioni

Activision è riuscita ad inventare un brevetto che spinge gli utenti ad effettuare microtransazioni.

Quelle degli acquisti in game è un tema caldo, dove pareri discordanti sul se sia giusto o no si sentono quasi ovunque, ma Activision, sembrerebbe, aver escogitato un piano per aumentare le microtransazioni.

Un articolo pubblicato da “Rolling Stone” rivela l’esistenza di un brevetto depositato da Activision per una tecnologia che dovrebbe spingere gli utenti ad acquistare nei giochi multiplayer online.

Il brevetto in questione risalirebbe al 2015 ed Activision ha subito dichiarato, difendendosi dall’accusa, che non è stato utilizzato in nessun gioco. A dare man forte ci ha pensato Bungie che si è tenuta in dovere di specificare che per Destiny 2 questa cosa non esiste. Dunque la tecnologia esiste, ma per qualche motivo non viene utilizzata ancora.

“System and method for driving microtransaction in multiplayer videogames” sarebbe il nome del progetto. Fornirebbe dettagli sulla configurazione dei match multiplayer e su come gli utenti vengono selezionati per giocare l’uno con l’altro. I fattori presi in considerazione sono tanti, come l’abilità, la latenza della connessione, la disponibilità di amici e tanto altro. Matchmaking che si compie assegnando degli slot seguendo questi dati.

Ma la vera domanda è: Come il sistema brevettato da Activision spinge ad effettuare microtransazioni?

Abbinando un utente esperto ad uno inesperto, portando il secondo a cercare di aumentare la propria efficacia in battaglia magari effettuando microtransazioni per acquistare gli oggetti che utilizza il primo, un effetto emulazione.

Il sistema potrebbe anche identificare una serie di acquisti in game da pubblicizzare, diventando specifico a seconda dei casi. Per esempio un utente vuole diventare abile in una determinata categoria, il sistema lo accoppierà dunque con un utente che ha già raggiunto tale ambizione, spingendolo cosi ad effettuare acquisti che possano aiutarlo a raggiungere lo stesso livello. 

Non manca di certo il sistema soddisfazione. Dopo aver effettuato un acquisto il matchmaking può piazzare l’utente in un contesto dove il suo equipaggiamento è nettamente superiore cosi da gratificarlo e spingerlo ancora di più agli acquisti.

Activison ha in mano un progetto che può veramente far pendere l’ago della bilancia a favore delle microtransazioni?

E voi che ne pensate di questo progetto Activision? 

Fatecelo sapere nei commenti.

Chi è l'autore: Aleiix
Amante dei videogiochi e degli eSport. Amo i giochi competitivi, infatti possibile che mi troverete nei vari CoD, Fortnite, LoL, PUBG, Onmyoji Arena a flammare 🖤👻

Partecipa!

Get Connected!

Come and join our community. Expand your network and get to know new people!

Commenti

Ancora nessun commento