Se mi ami, non morire – Storie di guerra raccontata con Whatsapp

Se mi ami, non morire è il nuovo gioco mobile dedicato alle piattaforme Android e iOS con una storia di guerra che tocca nel profondo. 

Le storie per diventare grandiose devono dipendere da molti fattori, come una storia viene raccontata è una di questi. 

Se mi ami, non morire  non manca di certo di questo fattore.  Il nuovo titolo di The Pixel Hunt è ispirato a storie reali sulla tragedia della guerra in Siria.

Il titolo è preso direttamente da una frase siriana:”abbi cura di te, non azzardarti a morire prima di me”. Una frase che riassume perfettamente il contesto di gioco.

Non aspettatevi un gameplay classico, ma bensì di una visual novel, che permette al giocatore di prendere alcune scelte sottoforma di consigli inviati tramite una chat virtuale, con la conseguenza di avere 19 finali diversi.

All’inizio un gioco che prendesse come tematica un fatto drammatico come quello dei rifugiati siriani poteva portare a pensare ad un insensato metodo per marciarci sopra, ma Se mi ami, non morire si allontana completamente da questa idea, rendendolo ancora di più un gioco riuscito.

Tutto si svolge in una chat stile Whatsapp tra il giocatore che interpreta il ruolo di Majd e la moglie Nour, decisa a tentare la fuga dalla Siria precedendo così il marito per raggiungere la salvezza all’estero e vivere un futuro più sereno. La migrazione da una zona di guerra è complicata e la paura di perdere il contatto con la persona cara si fa sentire.

La chat si svolge in tempo reale  fatto di scambi di momenti intensi con pause in modo da donare l’illusione di un dialogo con una persona veramente in viaggio. Ciò comporta a vivere una toccante apprensione per le sorti della donna, con la paura che possa succedere qualcosa, ma quando arriva la notifica di un suo messaggio il sollievo accoglie veramente il videogiocatore.

Il bello di Se mi ami, non morire è quello di farci entrare in un mondo sconosciuto ai più di noi che stanno da quest’altra della barricata, ma senza forzature. 

Majd e Nour si comportano proprio come due coniugi, con battute, frecciatine e battibecchi e questa perfetta caratterizzazione dei personaggi ci fa veramente prendere a cuore le loro vicende.

Il ruolo di Majd si sentirà sulle nostre spalle, vivremo la stessa ansia che vivrà lui per sua moglie, vivremo la stessa sua speranza nel permettere un finale felice e contento per lui e sua moglie.

E se spesso la storia diventa tragica inizieremo la storia da capo e eviteremo certe scelte, perché,  proprio come nelle favole, desideriamo che questa storia finisca con un “VISSERO FELICI E CONTENTI”.

 

Se mi ami, non morire è disponibile qui per Android e qui per iOS.

 

VOTO 9 su 10

Una storia mai banale che lascia il segno. Personaggi ben caratterizzati con cui entreremo in sintonia dall’inizio.

Spesso ripetitivo per prendere scelte diverse. 

Chi è l'autore: Aleiix
Amante dei videogiochi e degli eSport. Amo i giochi competitivi, infatti possibile che mi troverete nei vari CoD, Fortnite, LoL, PUBG, Onmyoji Arena a flammare 🖤👻

Partecipa!

Get Connected!

Come and join our community. Expand your network and get to know new people!

Commenti

Ancora nessun commento