Yessgame

Dove Giocare è una cosa seria

COSPLAY CURIOSITÀ NEWS

Come creare “L’Ammazzadraghi” con 40€ (Parte 1\2)

Sharing is caring!

        In onore dell’ uscita del videogioco sviluppato da “Omega Force” tratto da Berserk la celeberrima storia a fumetti che ha fatto sognare e allo stesso tempo anche spaventare tutti i lettori!

Nota Bene :La costruzione di questo oggetto si divide in due articoli distinti il primo che è questo e il secondo che uscirà dopo le feste di natale.

in questo articolo un po’ particolare e diverso dallo stile di yessgame , cercherò di portarvi un contenuto che quasi nessun giornale ha mai osato portare al suo pubblico!

oggi infatti tenterò (con le mie scarsissime capacità manuali) di fare un tutorial il più completo possibile su : come fare lo spadone di Gatsu (o guts) evitando altre logorroiche introduzioni iniziamo subito con il  tutorial :

 

materiali utilizzati

la cosa più bella di questo progetto forse è l’ alta reperibilità dei materiali e un prezzo davvero irrisoreo per tutto il materiale ho speso circa 40€ e sono riuscito ad utilizzare materiali facilmente reperibili nei comunissimi negozi di fai da te ecco la lista degli oggetti utili 

 poliuretano espanso 

è un materiale spugnoso (si tratta di una schiuma)  viene solitamente usato per la costruzione di tetti ; ci servirà per creare l’abbozzo della spada . si vende in lastre abbastanza grandi prendetene due di circa 2 metri per 1,50 e ricordate che lo spessore non deve superate i 4 centimetri (il meglio sarebbe 3,5) le due lastre hanno un costo di più o meno 15 euro l’una.
forex o pvc semi espanso  un materiale plastico resistente (simile al plexigalss ma non trasparente) viene venduto in lastre molto sottili , questo materiale è utilizzatissimo nel mondo del cosplay e servirà in questo progetto per rivestire l’abbozzo fatto in poliuretano e per rendere il tutto più rigido e bello (costa sui 14 euro a lastra) e si taglia col cutter .
colla a caldo  materiale fondamentale per questo tipo di lavoro , verrà usata per stuccare le imperfezioni e anche incollare saldamente alcune parti (comprate una ventina di tubetti).
vinaville un altro tipo di colla molto diffusa che useremo per fare saldature più precise (ne servirà una piccola quantità ).
tubo un semplicissimo tubo di plastica che fungerà da impugnatura come lunghezza consiglierei 30 cm , la larghezza invece dipende dalle dimensioni delle vostre mani : trovatene uno comodo.
teflon (bianco) è un nastro morbido utilizzato per rendere stagne le tubature servirà per creare l’impugnatura (costa pochi euro).
catena di ferro una semplice catena (bastano 4 anelle) da montare sull’elsa dello spadone per creare un dettaglio.
bomboletta (grigio metallizzato scuro) serve per dare una mano di colore scura su cui poi verranno aggiunti i dettagli con altre tonalità.
colore acrilico (argento chiaro) serve per dare punti di luce alla pittura verrà dato con la tecnica del pennello asciutto .
nastro adesivo può sembrare scontato ma è stato veramente utile sia per tracciare le linee dritte e anche per fare delle saldature momentanee prima dell’ aggiunta della colla.

 

come avrete sicuramente notato tutti i materiali elencati sono semplici ed economici ma anche ben studiati per permettevi una facile realizzazione! 

 

attrezzature utilizzate

 

Cutter   lo strumento fondamentale per questo tipo di lavori è sicuramente il cutter il quale verrà utilizzato per ogni tipo di taglio , raschiatura o incisione .
taglia polistirolo  ci sarà utilissimo per tagliare il polistirene materiale che, a causa della sua spugnosità non si presta ad essere tagliato col cutter (anche se io non avendo il taglia            polistirolo , con un po’ di fatica sono riuscito benissimo a tagliare tutto il necessario anche con il cutter ) questo oggetto comunque rimane molto utile perchè assicura un  taglio veramente molto preciso.
colla a caldo  Questa colla sarà fondamentale per ogni tipo di saldatura in questo progetto perchè essendo colla a caldo essa si secca subito ed è adattissima per i materiali plastici usati in questo progetto !!! assolutamente obbligatoria se non doveste avere la pistola vi basterà riscaldare il tubetto con l’ accendino ne servirà una buona quantità ! 
colla vinilica  personalmente non l’ho usata tanto ma mi è stata molto utile per tutte quelle saldature molto precise che necessitavano una colla più liquida di quella a caldo .
carta vetrata  indispensabile per ogni tipo di smussatura e di perfezionamento !! la migliore sarebbe quella abbastanza fine e “delicata”.
pennelli  due o tre pennelli basteranno per dipingere senza problemi l’intera superficie della spada .
   

progetto

 

  ho iniziato tagliando il pezzo che potete vedere in basso a sinistra ne ho ricavati due uguali essi mi sono serviti come base di lavoro sono poi andato a intagliare la lama tramite un cutter facendo tagli con la lama orientara circa a 45 gradi dopo aver tagliato i pezzi e intagliatone la lama li ho incollati saldamente con il vinavil e li ho lasciati asciugare una notte con sopra un peso .

 

1) dopo tutto il lungo lavoro di taglio e “affilatura” del poliuretano si può notare come la forma ottenuta non sia di certo precisa o bella infatti quello che ho creato in questo passaggio non è altro che l’ involucro interno della spada la quale solo successivamente sarà rivestita con il Forex e in questo modo verrà molto più precisa e geometrica. Tornando al progetto possiamo notare quanto anche se solo dopo una scarsa quantità di ore di lavoro il progetto inizi a prendere lentamente forma. Dalla foto non si vede bene ma si nota meglio nel progetto infatti il taglio della lama non ha eliminato tutta la parte piana bensì si è fermata leggermente prima del grande buco in modo da ottenere un piccolo spazio dritto che servirà a dare volume e realisticità allo spadone. in fondo ho anche intagliato l’elsa di questo bestione con la sua caratteristica forma di semicerchio .

2) dopo aver creato la lama e l’elsa è ora di unirle con un unico pezzo di poliuretano che dovrà essere tagliato e fatto scivolare all’ interno delle due lame come fosse la ruota di un treno dopo aver trovato una posizione stabile e per quanto possibile precisa naturalmente il pezzo va prima perfettamente centrato e poi fissatelo saldamente con tantissima colla a caldo

NOTA BENE: dato che lo spadone ha una punta essa deve essere presente anche nel pezzo interno per poi poter chiudere tutto lo spadone con l’ultima parte di punta (che vedremo nel prossimo punto). 

 

 

(visione dall’alto)

Se tutti i punti sono stati seguiti ed elaborati correttamente dovreste essere arrivati a un risultato di questo genere (*vedi foto sopra) ovvero avrete ottenuto una forma stretta nella parte centrale e più larga nella parte della lama .

3) l’ ultimo passo per l’abbozzo dello spadone è la punta che dovrà essere lavorata allo stesso modo del resto della lama (quindi con inclinazione del cutter a indicativamente 45 gradi). Se il lavoro è stato fatto discretamente dovreste aver ottenuto un oggetto più o meno simile allo spadone usato nel manga .

La prima parte del progetto è terminata , la seconda arriverà dopo le feste natalizie , Tanti auguri da tutto lo staff Yessgame .

 

 

 

LEAVE A RESPONSE

sono un ragazzo appassionato di videogames da quando avevo 5 anni e mi è sempre piaciuto scrivere perciò eccomi qui !
Vai alla barra degli strumenti