I migliori 5 monitor di gioco

Per chi gioca al computer è ovvio che l’elemento più importante sia la scheda grafica, ma se poi il capolavoro che crea non lo trasmettiamo su un monitor adeguato è tutta fatica sprecata. Quindi andiamo ad analizzare i requisiti che un monitor da gioco deve avere per essere al Top. La risoluzione, frequenza di aggiornamento, la qualità dei colori e gli angoli di visualizzazione sono fondamentali quindi vediamo la lista dei monitor ad oggi al Top di gamma.


Asus ROG Swift PG279Q

L’ Asus ROG Swift PG279Q è il miglior monitor di gioco che si possa acquistare in questo momento. Per anni, i giocatori sono stati costretti a fare una scelta tra la qualità dell’immagine e la frequenza di aggiornamento. 

Il PG279Q è un monitor da 27 pollici con una risoluzione di 2560×1440, che attualmente consideriamo essere il punto debole per il gioco di fascia alta. Offre sostanzialmente più pixel rispetto ad un 1080p senza essere esigente come un pannello 4K, i giochi appaiono nitidi a 27 pollici, e non mette la GPU in ginocchio. Inoltre, è possibile ottenere una maggiore di frequenza di aggiornamento a 60Hz, che non è possibile su un dislay 4K. È inoltre possibile eseguire comodamente al 100 per cento lo scaling di  Windows, cosa che non è sempre auspicabile con pannelli 4K .

 

 
SPECIFICHE

Formato del pannello: 27 pollici
Risoluzione nativa: 2560 x 1440
tecnologia del pannello: IPS
Frequenza di aggiornamento:165Hz
Pixel di risposta: 4 ms
Ingressi: 1x DisplayPort, HDMI 1x, 2x USB 3.0
G-Sync:

Prezzo € 822.65

PRO

  • Combina 1440p con frequenza di refresh 144Hz, 165Hz a overclockable
  • G-Sync elimina screen tearing e necessità di V-Sync
  • aggiornamento estremamente veloce, a basso input lag di uno schermo IPS

CONTRO

  • Richiede una scheda grafica Nvidia per utilizzare G-Sync
  • Caro

 

Come il suo principale concorrente, l’Acer Predator XB271HU , il PG279Q è un monitor IPS con una frequenza di aggiornamento che può essere overcloccata fino a 165Hz. (La differenza tra 144Hz e 165Hz è per lo più trascurabile però.) Gli ingressi includono 1.2 a DisplayPort e HDMI 1.4 (uno di ciascuno).Entrambi i display dispongono inoltre della tecnologia G-Sync di Nvidia per le frequenze di aggiornamento variabili, supponendo che si stia utilizzando una GPU Nvidia. Se sei un utente di AMD, tuttavia, non sarà possibile beneficiare di G-Sync.

 La sue dimensioni occupano anche un po ‘meno scrivania, grazie ad una base quadrata standard e non a grandi, piedi angolari del predator. 

SYNC SCHERMO

Nvidia G-Sync è un modo per evitare screen tearing senza scatti o rallentamenti del V-Sync.L’hardware G-Sync aggiunto agli schermi compatibili consente alla GPU di sincronizzarsi con lo schermo in modo che possa fornire solamente immagini complete quando lo schermo è pronto per visualizzarli. 

Ecco la conclusione: “i tempi di risposta sono molto veloci per un monitor IPS, il supporto refresh rate nativo 144Hz, non ha nessun ritardo, NVIDIA capacità G-Sync, modalità di riduzione della sfocatura ULMB, e qualche extra di gioco piacevoli tutti aggiungere per avere un eccellente offerta di gioco.”

Il più grande svantaggio è il prezzo.L’PG279Q può essere trovato più o meno a  € 700/800. Detto questo, noi consideriamo un monitor un investimento.Spesso comprare qualcosa a buon mercato vorrà dire sostituirlo dopo due anni. Acquistare un monitor di fascia alta sarà un investimento che può durare anche un decennio da ora. Ci sono monitor a 144Hz IPS simili all’ offerta di Asus, solo con FreeSync invece di G-Sync, ma l’Asus ROG Swift PG279Q è la scelta migliore e vale ogni euro speso.


 

In questo momento non c’è davvero alcun concorso per il Asus MG279Q : questo è assolutamente il monitor migliore per gli utenti AMD che desiderano un display FreeSync. Si tratta di uno schermo IPS 1440p in grado di aggiornare fino a 144Hz, come il nostro il monitor preferito sopra. Ma perché utilizza la tecnologia open FreeSync invece di G-Sync, non costa tanto (anche se le differenze di prezzo hanno ridotto negli ultimi tempi).

Grazie a quello schermo IPS, i colori sembrano grandi anche da fuori angolazioni. La base è robusto (e permette per un sacco di regolazioni di inclinazione, rotazione e altezza) e la lunetta è abbastanza sottile, che è bello per un monitor da 27 pollici che è già in una buona quantità di spazio. Come la maggior parte altri display di gioco, ma ha anche un rivestimento anti-luce lucentezza, che mi piace; alcuni vecchi IPS display è andato troppo pesante sul rivestimento e la qualità dell’immagine interessata, ma il MG279Q non ha questo problema.

 

SPECIFICHE

Formato del pannello: 27 pollici
Risoluzione originale: 2560×1440
tecnologia del pannello: IPS
Frequenza di aggiornamento:144Hz
Pixel risposta: 6.5ms
Ingressi: 2x HDMI, DisplayPort 1x, 1x Mini DP
FreeSync:

Prezzo € 564.45

PRO

  • IPS, 144Hz, 2560×1440
  • Molto buona la qualità delle immagini 
  • Più economico di competere monitor G-Sync

CONTRO

  • gamma di aggiornamento adattivo è solo A 35-90Hz
  • No modalità riduzione della sfocatura

Nella recensione di TFTCentral del MG279Q, hanno trovato la testa a collo monitor con l’Acer XB270HU (il nostro precedente scelta per il monitor preferito) in termini di prestazioni, anche se l’Asus manca la funzione di riduzione della sfocatura disponibile sul monitor Acer. Ecco una citazione da loro revisione MG279Q :

“Input lag è molto paragonabile alla frequenza di aggiornamento 144Hz massima (molto basso lag), ma a causa della scaler presente nel MG279Q c’è più lag alle frequenze di aggiornamento inferiori. L’Acer ha una gamma dinamica più ampia frequenza di aggiornamento tra i 40 ei 144Hz, mentre l’Asus è più limitata a 35-90Hz. Per essere onesti, probabilmente non fa molta differenza per gli utenti normali, come tale intervallo è più che sufficiente, e in effetti il ​​campo minimo leggermente inferiore potrebbe essere utile per un sacco di gente in contrasto con il limite massimo più alto. “

Le gamme dinamiche di aggiornamento che intendono abbastanza standard per G-Sync e monitor FreeSync, ma la cosa più importante da notare è che la performance è quasi identico, che è grande per uno schermo più conveniente.Eppure, è un po ‘un inconveniente che il MG279Q non supporta la frequenza di aggiornamento adattativo tutta la strada fino a 144Hz. Devi scegliere tra 144Hz e un berretto di 90Hz inferiore (ma ancora buono) se si desidera una velocità di aggiornamento dinamico.

Il rapporto di contrasto è anche grande, e la capacità di supportare più ingressi rende questo schermo migliore per le persone che desiderano collegare un secondo sistema, come una console di gioco. Questo grazie alla presenza del scaler interno, una delle principali differenze che troverete tra le offerte di G-Sync e FreeSync. In assenza di altri display IPS FreeSync che possono abbinare ilMG279Q su specifiche, questo è un grande monitor e una scelta facile per chiunque con una scheda grafica AMD.


AOC G2460PF

Il miglior monitor 1080p per il gaming

A volte si è costretti a scendere a compromessi, come non essere in grado di eseguire ad alta risoluzione su schede grafiche meno recenti. Non c’è bisogno di impazzire  per avere un compromesso su tutto, tuttavia, come il AOC G2460PF supporta ancora frequenze fino ad aggiornamento 144Hz e FreeSync, il tutto su un display 1080p TN da 24 pollici.

Trovare un grande schermo di gioco bilanciato è difficile, e il COA G2460PF potrebbe rivelarsi 2. Non è il display più bello guardare, e il pannello TN dà lavato i colori rispetto ai pannelli IPS che abbiamo selezionato altrove, ma l’inserimento di frequenze di aggiornamento 144Hz rende questa una scelta migliore per il gioco di maggior parte dei display 60Hz 1080p.

SPECIFICHE

Formato del pannello: 24 pollici
Risoluzione originale: 1920×1080
tecnologia del pannello: TN
Frequenza di aggiornamento:144Hz
di risposta del pixel: 1 ms
Ingressi: DP, DVI, HDMI
FreeSync:

PRO

  • Veloce e conveniente
  • Supporta 144Hz e FreeSync

CONTRO 

  • Utilizza un pannello TN
  • Alcuni rapporti di problemi FreeSync

 Prezzo € 272,00

FreeSync di AMD è stato annunciato come una alternativa meno costosa al G-Sync, e con prezzi su G-Sync a partire da più di € 350 , chiaramente AMD ei loro partner stanno avendo successo sul fronte dei prezzi. L’AOC G2460PF però esce quasi alla metà del prezzo dei meno costosi display G-Sync, Allora, qual è il trucco?

Molti hanno segnalato problemi con FreeSync su questo particolare display, che è una preoccupazione non da poco, però le versioni con il firmware più recente sembrano fare meglio. Anche se FreeSync non funziona in maniera ottimale sul display, tuttavia, è ancora possibile utilizzare il display come una frequenza di aggiornamento a 144Hz, con Nvidia così come le schede grafiche AMD. 

Segue pag. 2

 

Chi è l'autore: danilo
Ceo Yessgame, da oltre 30 anni gioco e penso che trasmettere la passione del gioco con un sito sia il miglior modo !!

Partecipa!

Get Connected!

Come and join our community. Expand your network and get to know new people!

Commenti

Ancora nessun commento